27 Marzo

Riprendiamoci il Pianeta è Ripartito alla Riconquista dei Valori Umani

0  comments

Riprendiamoci il Pianeta – Movimento di Resistenza Umana dal 2010, prima conferenza a Modena, fino all’esplosione dell’obbligo vaccinale per i bambini, voluto dalla Lorenzin, ha sostenuto la divulgazione e la denuncia all’opinione pubblica del fenomeno delle scie chimiche in tutta Italia.

Ricordo nell’ottobre del 2019 la mia ultima conferenza su questo argomento a Bevagna, un bellissimo paesino Umbro, crocevia di fiumi, torrenti e rigagnoli in mezzo al verde, dove alla presenza del sindaco e di altre persone estranee alle nostre problematiche, si parlava di acque ed io raccontavo le scie. E rivedo il volto di quelle brave persone che mi ascoltavano con gli occhi sbigottiti e sgomenti, mentre cercavo di smorzare i toni della tragedia che testimoniavo e prendevo la risoluzione assoluta che, basta, io non sarei più andata in giro a spaventare la gente!

C’era già il governo che alimentava a più non posso la paura con la pandemia! Io non potevo fare altrettanto: in quel clima era assolutamente necessario tacere e così è stato da allora fino al 5 marzo 2023, quando siamo stati chiamati da 3V a Siena. Finita l’emergenza pandemica, infatti, il mainstream ha incominciato a soffiare sul fuoco del cambiamento climatico ed è riemerso nella coscienza delle persone più sensibili, il drammatico problema delle scie: cosa sono? Perché ci sono? Cosa succede nei nostri cieli?

A questo punto ritengo molto importante riprendere il racconto della nostra lunga ricerca, iniziata nel 2007 e siamo felici di poter condividere quello che studiando, abbiamo scoperto. Negli anni della ricerca ci domandavamo spesso quali conseguenze avrebbe avuto sugli esseri umani un tale sconvolgimento ambientale e la drammatica risposta l’abbiamo ricevuta in pieno, osservando il comportamento degli Italiani nei confronti della richiesta vaccinale e vedendo quelle lunghe file di gente incosciente, che si offriva ad una sperimentazione senza farsi nessuna domanda! Ecco a che cosa era servita quella costante irrorazione in cielo da quasi venti anni! Serviva a obnubilare la coscienza, a produrre dissonanza cognitiva, a confondere al punto da poter ingannare con estrema facilità la stragrande maggioranza della popolazione.

Soltanto un popolo vittima di dissonanza cognitiva, confuso ed inebetito poteva riuscire a non vedere il pericolo e concedere la propria salute a questo imbroglio! È stata una grande sofferenza assistere a quello spettacolo e vedere con quanta leggerezza venisse affrontato un grave rischio che non doveva essere corso per nessun motivo. Il problema è che l’inganno non è terminato!

I criminali a cui abbiamo delegato il governo di casa nostra, ci hanno preparato un programma senza ritorno, che, ora, essendo diventato una realtà abbastanza evidente, non può che essere portato avanti fino alla fine. Questo programma a questo punto deve essere visto, studiato, capito e digerito da ognuno di noi. Questo è il momento del recupero e del riscatto!

Dovessimo perdere anche questo appuntamento, siamo consapevoli che perderemmo l’Umanità. Ed è per questo che Riprendiamoci il Pianeta – Movimento di Resistenza Umana riprende volentieri la sua opera di divulgazione per spiegare il gioco nella sua profondità, per risvegliare la consapevolezza nelle persone del proprio valore che va assolutamente recuperato. La posta in gioco è, come stiamo vedendo, la vita stessa degli esseri umani e i valori dell’Umanità! Stanno distruggendo la nostra storia, la nostra tradizione, Il nostro lignaggio, la possibilità di portare avanti la nostra evoluzione fino alla completa realizzazione della nostra umanità che è amore, bellezza, salute, Vita per tutto il genere Umano e non solo per quei quattro cialtroni, che in nome della propria ricchezza rubata, si arrogano il diritto di decidere che miliardi di persone si debbono sacrificare per loro.

Quattro cialtroni che non hanno nulla da spartire con la nostra storia, con le nostre potenzialità, con il nostro destino! Chi è che porta avanti questo gioco al massacro per l’Umanità? “Lobby”, “gruppi di potere”, “bande” le definisce il generale Mini, presenti su questa Terra da tempo immemorabile, da sempre rigorosamente nascosti, invisibili, sconosciuti o al massimo, travestiti da “brave persone”.

Da sempre ci hanno studiato: hanno messo a fuoco i nostri limiti e cercato di imitare le nostre virtù, mirando al potere, per raggiungere il potere superiore, quello che avrebbe permesso loro di possedere tutto il resto. Hanno avuto la pazienza silenziosa e nascosta necessaria per entrare in tutte stanze del potere finanziario mondiale, senza mescolarsi troppo con gli uomini normali, accettati sempre come servitori. Sanno di esserci riusciti; hanno quel coltello in mano dalla parte del manico. Noi apparentemente siamo già loro sudditi! E questo dà loro l’ebbrezza di poter terminare il gioco: di poter eliminare la maggior parte di noi, tramite una guerra silenziosa, non percepita e nemmeno immaginata, ma totale e senza fine.

Nei loro progetti, tra l’altro tranquillamente dichiarati, tanto non sono creduti, i sopravvissuti non saranno Uomini, ma automi senza coscienza e senza libertà, a loro immagine e loro somiglianza. Non avranno quindi bisogno di un cielo azzurro, di luce, di colori, di aria pulita e di acqua pura, ma si sentiranno bene in un ambiente opaco, grigio, senza sole, senza energia e senza salute; quel tipo di ambiente che loro prediligono, non essendo abbastanza evoluti per desiderarne un altro.

Questo è il regno del male, della corruzione, dell’imbroglio e del ricatto; non è il nostro regno!

Noi abbiamo tutt’altro destino: riprendiamocelo!

Nelle conferenze sostenute fino ad ora sembra che la gente sia più pronta ad accettare questa comprensione, sia capace di non lasciarsi sconfiggere prima di lottare.

Questo è il periodo più tragico e più importante della storia dell’Umanità: il male è sempre esistito, ma questa volta ha esagerato, si è scoperto, potrebbe essersi tradito per sempre. Dipende da noi!


Tags

conferenze, geoingegneria, mainstream, Riprendiamoci il Pianeta – Movimento di resistenza umana, scie chimiche, umanità, vita


Potrebbero interessarti anche questi articoli