icon - alice gelateriaCatia Nicoli associata di Riprendiamoci il Pianeta – Movimento di Resistenza Umana parteciperà all’evento “Alice nella Gelateria delle Meraviglie” presso la gelateria “Ghironda Ice” il 25 Maggio 2013 alle 14:30 in Via Risorgimento 221/a Ponte Ronca – Zola Pedrosa (BO)www.ghirondaice.it.

In particolare, alla festa, insegnerà ai più piccoli, dai quattro anni in su, a lavorare la lana: impareranno a fare la catenella con le dita e ne ricaveranno un braccialettino arricchito da qualche perlina. Il materiale, in tema con l’intento della festa, sarà tutto gratuito.

Prima di diventare interamente adulto, un bambino attraversa diverse fasi di crescita, a poco a poco acquisisce autonomia nei movimenti, sicurezza, fantasia, memoria, capacità di apprendere, per arrivare infine a sviluppare una sana capacità di pensare e giudicare autonomamente. Prima ha bisogno di imitare gli adulti e gesti sensati, buoni. Poi ha bisogno di scoprire e sentire la bellezza in tutto ciò che lo circonda e in ciò che fa. Infine, da più grandicello, ha bisogno di avere degli ideali di riferimento, di sperimentare la verità che può agire per il bene del mondo. Purtroppo a volte, sia perché condizionati dal nostro stile di vita, sia perché crediamo di non avere scelta, che non sia possibile fare diversamente, ci lasciamo prendere la mano e permettiamo loro di guardare la TV più a lungo del dovuto, di utilizzare videogiochi che li catturano in dimensioni fantastiche.

Ma ci rendiamo conto di che razza di cartoni ci stanno propinando? Tutto all’insegna del brutto, del cattivo: è questo che vogliamo imparino?

Un po’ come la frutta che non ha più il “sapore di una volta”: la raccogliamo acerba, la conserviamo dentro celle frigorifero poi, all’occorrenza, la facciamo maturare a nostro piacimento con sostanze chimiche o dentro forni; quando la mangiamo è dura e al contempo passita, ci allappa la bocca. Ma il piacere di addentare un morbido frutto sugoso, che ci sbrodola magari il viso, dov’è andato?

Mi auguro che non sia questo ciò che vogliamo per i nostri ragazzi…

I corsi di uncinetto per bambini, nascono con l’auspicio di contribuire ad un migliore stile di vita, perché imparino ad utilizzare semplici attrezzi, perché vivano le diverse sensazioni tattili dei filati naturali, perché alla fine possano dire, con soddisfazione: ”questo l’ho fatto io” e poco importa se ciò che ci mostrano non è perfetto, se i punti sono irregolari, quel che conta è l’esternazione di ciò che è insito dentro ciascuno di noi: la bellezza di essere umani e di nutrire tutto ciò che di buono e di vero è in noi, perché un giorno ciascuno possa manifestarsi come una creatura maturata nel modo giusto.

Alice2013.FronteA5
Alice2013.Cartellone

Link: www.lamagiadelpatchwork.it
Contatto Facebook: www.facebook.com/lamagia.delpatchwork

Articolo di: Catia Nicoli