Siamo un gruppo di persone che costituiscono la Commissione di Lavoro che si chiama RIP Educazione, operativa all’interno dell’Associazione Riprendiamoci il Pianeta – Movimento di Resistenza Umana.

Scriviamo in merito all’album di figurine “Skifidol” edito da Officina Edicola, marchio di Officina Comunicazione s.r.l., in distribuzione gratuita davanti ad alcune scuole in Toscana (1).

Abbiamo visto questo album, e per noi è orribile! Non solo anti-educativo e anti-culturale ma anti-umano perché offende e denigra tutti quei valori su cui si basa una sana educazione fondata sul rispetto. Siamo convinti che questi messaggi, di cui l’album fa propaganda, siano altamente pericolosi, intrisi di distruttività e di spinta verso il male, in ogni sua forma: incitano al bullismo, alla violenza, all’essere considerati e accettati solo attraverso la prepotenza, la violenza nelle parole e nei gesti, la prevaricazione e l’offesa. Non si trova nessun riferimento a ciò che è bello, buono, umano e divertente e che dovrebbe costituire la comunicazione giusta per i nostri bambini e ragazzi.

E non si stratta di avere o meno l’autorizzazione alla distribuzione di questi album su suolo pubblico, bensì del fatto che NON siamo umanamente autorizzati a produrre roba del genere!!

Ecco una frase presente sull’album: “Se il tuo amico vuol farti la festa, nasconditi in alto e vomitagli in testa”, questa non è comunicazione! E non può essere considerato un gioco né un modo di dire!

Visto che crediamo che l’Educazione passi anche attraverso il gioco, per questo motivo il gioco è da ritenersi una cosa ‘seria’ e va rispettato, e noi adulti dobbiamo tutelare il patrimonio più prezioso che abbiamo, cioè i nostri bambini e ragazzi.

Non possiamo pertanto permettere che la loro sensibilità e le loro menti siano maltrattate, alienate e corrotte da questo tipo di malsano passatempo.

I messaggi proposti in questo album sono davvero pericolosi, brutti e vergognosi! In un momento come questo, che mai come ora sta vivendo situazioni di bullismo, violenza, distruttività e solitudine, crediamo sia urgentemente necessaria una nuova educazione rivolta al rispetto, che coltivi il piacere del buono, del bello e della vera condivisione, e offrire alle nuove generazioni concrete possibilità di realizzare un mondo diverso e migliore. E’ una nostra responsabilità!

Denunciamo quindi queste comunicazioni e chiediamo a chiunque ne entri in possesso o che veda questo album di non ignorare quanto sta accadendo ma di opporsi a questa tendenza distruttiva e pericolosa rifiutando, dicendo NO! E affermare il Sì alla Vita!

(1) http://www.firenzetoday.it/cronaca/firenze-scuola-figurine-bullismo.html

Articolo di: Antonella Bersani per Commissione Educazione

Leggi anche su Prima Pagina di Yoga Vita e Salute: MODENA DORMI? di Magda Piacentini