Bergamo, 18 Marzo 2016: Parliamo di Vaccini

Vi invitiamo a Bergamo, Venerdì 18 Marzo 2016 alle ore 20.30 presso la “Sala Ferruccio Galmozzi” della Biblioteca Caversazzi, via T.Tasso, 4, Riprendiamoci Il Pianeta, in collaborazione con l’Associazione COMILVA onlus presentano una serata informativa sul tema:

 

Parliamo di Vaccini – Per una Scelta Informata e consapevole

Relatore: Dott. Dario Miedico, medico legale

 

La conferenza viene organizzata col fine di divulgare una corretta informazione in merito al tema delle vaccinazioni. La posizione che verrà tenuta dal relatore, Dottor Dario Miedico, sarà del tutto ortodossa e non in antitesi alle vaccinazioni, bensì e a favore della libertà di scelta che è un diritto imprescindibile di ogni cittadino. Ogni famiglia dovrebbe essere messa nelle condizioni di poter scegliere consapevolmente tra rischi e benefici.

Possibili rischi e benefici

Le vaccinazioni sono un atto sanitario, che come qualsiasi altro può portare effetti benefici, ma espone anche a possibili reazioni avverse. Per questo va valutato il rapporto tra rischi e benefici, che col mutare delle condizioni ambientali, igieniche, individuali e di effettivo rischio di contrarre la patologia per la quale si viene vaccinati, può far propendere a volte per una scelta, a volte per l’altra.

La situazione italiana: condizioni e normative

La situazione italiana di oltre 40 anni fa non è minimamente paragonabile con quella attuale, e ciò dovrebbe comportare almeno una adeguata revisione del calendario vaccinale, che oltretutto è completamente difforme rispetto alla maggioranza dei paesi europei.

L’intervento vaccinale: requisiti medici

Le vaccinazioni comunque, una volta verificatane la necessità, andrebbero eseguite in condizioni di assoluta sicurezza, dopo aver controllato tramite specifiche indagini la mancanza di controindicazioni, riducendone il numero per inoculazione e ad una età più avanzata. Non rispettare queste indicazioni può portare a reazioni avverse anche gravi e gravissime.

I rischi: danno da vaccino, cosa è, posizione legislativa del Ministero della Salute

Il danno da vaccino purtroppo esiste ed è cosa reale, esiste inoltre una specifica legge dello Stato, la 210/92 che prevede un indennizzo per coloro che ne sono vittime. Una casistica in merito, però, non viene raccolta, poiché l’indicazione di segnalare i casi di reazione avversa non viene rispettata, gli stessi casi vengono in primis ignorati o negati dagli stessi medici e la stessa scienza medica riconosce che ogni dato in merito sia ampiamente sottostimato.

Fattori da considerare nella scelta

Riguardo alla volontà di vaccinare i propri figli o vaccinarsi, non esistono indicazioni di carattere generale che vadano bene per qualunque situazione. Una coppia di genitori dovrebbe poter optare liberamente per la vaccinazione, eseguendo quelle che a suo giudizio possono rappresentare il maggior pericolo, considerando anche l’età del piccolo; al medico vaccinatore dovrebbero inoltre essere forniti tutti gli elementi necessari per una corretta anamnesi sia individuale che familiare. Sicuramente una serie di test può fornire indicazioni sia relativamente ad una situazione anticorpale già maturata, sia rispetto ad eventuali controindicazioni non individuabili altrimenti. In linea di massima più si va avanti con l’età minori sono i rischi di reazione avversa.

Dibattito aperto con il pubblico

Un’ampia parte della conferenza sarà dedicata a raccogliere e rispondere alle domande dei partecipanti. 

INGRESSO LIBERO

 

Per informazioni: mologniluci@gmail.com

Evento FB: https://www.facebook.com/events/899360973512973/

Evento di: RIP-MRU Bergamo