L’Associazione Riprendiamoci il Pianeta nasce perché i valori dell’essere umano possano ritornare al centro della Vita del nostro pianeta e la Terra sia valorizzata, rispettata e amata come Madre della Vita dell’uomo. In questi tempi, il degrado umano è intenso e irritante per tutti coloro che non si identificano nelle idee dominanti di profitto e sopraffazione. Grande è la tensione che stiamo vivendo e non ci si può astenere dal fare tutto ciò che si può per riportare la coscienza dell’uomo verso la consapevolezza di sè e il rispetto per il pianeta, con quanto contiene.

L’Associazione vuole promuovere un movimento di rinnovamento che esprima modelli concreti che superino l’avidità e la distruttività umana, individuando le cause di profondo malessere nei settori fondamentali dell’esistenza umana: ambiente, salute, educazione, politica, economia, spiritualità e indicando l’emergere di alternative e soluzioni percorribili.

Riprendiamoci il Pianeta comunica on-line attraverso il blog www.riprendiamociilpianeta.it che, con la collaborazione di tutti gli iscritti, raggruppa informazione, formazione, educazione, scambio di merci e servizi per persone che non vogliono scendere a compromessi nel rispetto per la Vita.

“Riprendiamoci il Pianeta nasce con il chiaro intento di creare delle linee guida attraverso le quali raggruppare le forze sane della Terra. In questo modo, il nostro pianeta, potrà essere sostenuto in questo difficile momento dove il degrado sembra prevalere ad ogni livello. Se siamo qui ad interrogarci sulle sue reali possibilità di rinascita é perché crediamo nel genere umano e nella sua illimitata capacità di rigenerarsi. La logica del profitto, di una umanità alienata, deve cedere il passo a valori etici che mirino all’innocuità, fiduciosi che il Buono, il Bello e il Vero, possano rimanere i capisaldi della nostra esistenza.”

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Manifestazione Nazionale per la Libertà di Scelta Vaccinale – Milano, 18 novembre 2017

Come associazioni che rappresentano le istanze di tantissimi cittadini italiani, siamo convinti che in Italia non siano mai esistite, e che non esistano tutt’ora, le condizioni per introdurre l’obbligo vaccinale voluto dalla Lorenzin e dal governo italiano. Siamo convinti che la legge 31 luglio 2017, n°119, che sancisce quest’obbligo, sia in primo luogo anti-costituzionale, perché lesiva sia del diritto di libera scelta terapeutica che del diritto allo studio, entrambi sanciti dalla nostra Costituzione Repubblicana. Inoltre, fra i tanti motivi che rendono inaccettabile questa legge, ricordiamo che è stata scritta e approvata come decreto legge, pur non esistendo le motivazioni di urgenza addotte, che facevano riferimento a gravi epidemie in atto nel nostro paese. Queste supposte epidemie sono state vantate dando alla notizia ampio risalto mediatico, quando di fatto siamo stati di fronte ai normali andamenti ciclici delle malattie in questione. La legge vuole poi forzare i diritti dei cittadini italiani, vantando il bene superiore garantito dalla supposta immunità di gregge, che più che una certezza scientifica è un’ipotesi da dimostrare, sulla quale di certo non vi è accordo reale a livello scientifico. Infine siamo convinti che l’obbligo per le dieci vaccinazioni volute dal governo italiano, caso più unico che raro a livello mondiale, possa pregiudicare la salute di tanti bambini italiani, come dimostrano i numerosi casi di reazioni avverse da vaccino avvenute negli anni passati nel nostro paese. Le autorità minimizzano volutamente questi numeri, che purtroppo però sono terribilmente reali, e documentati anche dall’AIFA, che a malincuore, e dopo denuncia, ha dovuto pubblicare i dati relativi ai danni da vaccino. Tantissimi altri sarebbero i motivi che indurrebbero a un ragionevole dubbio nei confronti delle vaccinazioni, e che suggerirebbero ulteriori studi e sperimentazioni, ma il governo, invece di scegliere la via della precauzione, ha scelto l’imposizione dittatoriale, in una materia così delicata come quella della salute dei nostri bambini. Non volendo sottostare a questa imposizione, lesiva delle libertà individuali, che non tutela comunque gli interessi della popolazione italiana, quanto piuttosto quello delle multinazionali del farmaco, le associazioni di seguito indicate, proclamano una Manifestazione Nazionale per la Libertà di Scelta Terapeutica, che si terrà a Milano il 18 novembre 2017. Tutti coloro che hanno a cuore la libertà di espressione, di libera scelta terapeutica e il diritto allo studio, sono invitati a scendere in piazza con noi! Segnaliamo anche le manifestazioni di Genova, in contemporanea il 18 novembre, e di Roma il 21, alle quali vi invitiamo a partecipare numerosi. Massimo Rodolfi

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Presidio silenzioso di sdegno e dissenso – Modena, 18 novembre 2017

Chi ama la vita e la libertà di scelta terapeutica in Italia difficilmente non saprà chi è Roberto Burioni, non perché il personaggio meriti grande attenzione, ma perché se l’è procurata con le sue affermazioni particolarmente odiose ed irrispettose nei confronti di chi osa esprimere dissenso e critica verso l’attuale politica sui vaccini imposta dalla Lorenzin e dal governo italiano. Costui si attribuisce una scientificità che, per come si comporta, di certo non gli si addice, ed il suo comportamento sarebbe più da denuncia alla magistratura che non da attenzione mediatica. Sabato 18 novembre il Burioni sarà a Modena, presso il Forum Monzani, per presentare il suo ultimo libro, che pare abbia a che fare con i somari. Alla mattina, a Milano, ci sarà una grande Manifestazione Nazionale per la Libertà di Scelta Vaccinale, a partire dalle 10 col comizio in Largo Cairoli, per proseguire in corteo per le vie del centro. Ma tutti quelli che potranno poi si precipiteranno a Modena per essere alle 17 davanti al Forum Monzani, per testimoniare in maniera assolutamente silenziosa, ma con una selva di cartelli, il nostro sdegno e dissenso nei confronti di Burioni. Il nostro slogan principale sarà “Meglio Somari che Burioni!”, convinti del fatto che ciò che il virologo d’assalto giudica come ‘somaraggine’ sia solo rispetto e tutela della vita. Ragazzi… è un’occasione veramente da non perdere! Un’occasione di vera umanità e condivisione, nella cornice della bella Modena, a fare i somari tutti insieme dinnanzi a cotanta scienza.

Calendario Eventi

TitoloOrarioIndirizzo
1Vaccini: la libertà di scelta19:30c/o Parco degli Eroi – V.le degli eroi di Cefalonia 45B - Spinaceto (Roma)
2Convegno Nazionale – Vaccini: Effetti Collaterali – Perugia, 4 novembre 2017dalle 9.00 alle 19.00c/o Perugia Park Hotel, in via Alessandro Volta, 1
3Vaccini e Consapevolezza – Masiano (PT), 18 novembre 2017dalle ore 15.00 alle ore 19.00c/o Circolo ACLI, via di Masiano 10
TitoloOrarioIndirizzo
1###